Mamma separata: il nonno paterno è obbligato a contribuire

separazione-divorzio-convivenza
Separazione: la gestione alternata dei figli che esclude l’assegno di mantenimento
26/10/2020
separazione-consensuale
Nascita di nuovi figli e diritto del coniuge separato a ridurre l’assegno
07/11/2020

Mamma separata: il nonno paterno è obbligato a contribuire

avvocati-divorzio

Mamma separata: il nonno paterno è obbligato a contribuire

Quando scatta l’obbligo dei nonni di provvedere al mantenimento dei nipoti di genitori già separati? Quali condizioni devono sussistere? Sono obbligati, in pari misura, tutti i nonni di entrambi i genitori separati?
Ora, l’obbligo di mantenimento dei figli minori in caso di separazione dei coniugi  spetta primariamente ai loro genitori sicché, se uno dei due non possa o non voglia adempiere al proprio dovere, l’altro deve far fronte per intero alle esigenze della prole con tutte le sue sostanze patrimoniali e sfruttando la propria capacità di lavoro. Pertanto, l’obbligo dei nonni di fornire ai genitori i mezzi necessari affinché possano adempiere i loro doveri nei confronti dei figli – che investe contemporaneamente tutti i nonni, sia materni sia paterni – va inteso non solo nel senso che l’obbligazione dei nonni è subordinata rispetto a quella dei genitori separati, ma anche nel senso che ai nonni dei coniugi separati non ci si possa rivolgere per un aiuto economico per il solo fatto che uno dei due genitori non dia il proprio contributo al mantenimento dei figli già stabilito in sede di separazione, se l’altro genitore è in grado di mantenerli (V. Cass. 14.07.2020 n. 14951)

 

Separati&divorzia